Sesso Sull’Ultimo Treno: Una Fantasia Erotica tra una Donna Matura e un Uomo Più Giovane

Sex on the Last Train Home italian

Un ragazzo di diciannove anni che sta andando a casa con l’ultimo treno si trova seduto da solo con una donna più grande, leggermente ubriaca e decisamente eccitata, di ritorno dopo una serata di follie. Quando la donna scopre che lui è vergine, decide di divertirsi facendogli un pompino e lasciandosi scopare.

Questa è una breve storia erotica esplicita di circa 5,000 parole. Contiene linguaggio grafico e tematiche sessuali. È scritta per adulti interessati a questo genere di materiale, e in luoghi dove la sua vendita non viola le leggi locali.

Estratto:

“Posso leccarla prima?” le chiese.

La donna lo fissò con un sorriso sul volto. “Fallo,” disse, e gemette quando Steve si chinò in avanti per sfiorare la sua fessura bagnata con le labbra. Il suo sapore gli riempì la bocca e improvvisamente cominciò a baciarla con forza e a leccarla ovunque per bere i suoi umori. “Oh cazzo, fallo di più, più forte,” lei strillò. Spostò la mano in cima alla sua figa rosa e si accarezzò e tirò la pelle per esporsi il clitoride eretto. Con una veloce leccata per tutta la fessura, Steve lo raggiunse e cominciò a stuzzicarlo con la lingua. I fianchi della donna scattarono in avanti in maniera inconsulta e si agitarono mentre il piacere di essere leccata proprio sul clitoride la colpiva come una scarica elettrica per tutto il corpo. Improvvisamente cominciò a supplicarlo di leccarla più forte, gli strinse i capelli sulla nuca e spinse la faccia di Steve contro di sé. Lui continuò a lavorarle il suo piccolo pulsantino eretto, con il fiato corto per la passione e i battiti del cuore come impazziti mentre lei gemeva e muoveva i fianchi contro di lui. Finalmente si fece leggermente indietro e la leccò di nuovo lungo tutta la figa, premendo con forza la lingua contro di lei e sentendo la sua fessura fradicia aprirsi al suo tocco. Si spostò un pochino all’indietro per guardarla mentre lei si toccava con entrambe le mani i lati della figa. Infilò le dita nella pieghe della carne e si tirò le labbra, aprendosi ancora di più. Gli occhi di Steve si sgranarono mentre guardava il suo buco spalancarsi sempre di più. Velocemente Steve chinò di nuovo la testa e la leccò dentro il suo buco bagnato che lei stava tenendo aperto per lui. Bevve il suo dolce nettare e il suo sapore di figa gli riempì completamente la bocca. I suoi umori sulla lingua di Steve e i suoi gemiti erano un afrodisiaco incredibile e lei ansimando continuò a pregarlo di leccarla ancora e più forte.

Compralo su Amazon

Compralo su Barnes & Noble

Compralo su Smashwords

Compralo su Kobo



Leave a Reply

Share this Page

Like our content?  Share it with the world.

Facebook
Twitter
Google+
Pinterest
Linkedin0
DiggDigg0
Tumblr0
Stumbleupon0
Reddit0
Delicious0
E-mail
Blogger0