Il Venditore, La Sconosciuta & La Spogliarellista

http://www.dreamstime.com/-image23232981

Dave Lawson ha già sentito ogni barzelletta e scherzo sui venditori porta a porta che sia mai stato detto, e per lui sono una fonte costante di divertimento perché non rappresentano per niente la sua professione. Per diciotto anni ha percorso le stesse strade, si è preso cura dei suoi clienti ed è stato fedele a sua moglie. Questa notte però, una di quelle storie si realizzerà, con il suo incontro con una sconosciuta appassionata e una spogliarellista dal cuore d’oro… già, come no.

Questo è un racconto breve esplicito di circa 5,200 parole. Contiene linguaggio grafico e tematiche sessuali. È prodotto per adulti interessati a questo genere di materiale, per la lettura in luoghi dove la sua vendita non violi nessuna legge locale.

Estratto:

La seconda canzone nell’impianto era “Black Velvet” di Alana Miles. Amber si mosse con la musica, il suo corpo sempre perfettamente a tempo. Le sue braccia si sollevarono in alto, sopra la sua testa, fece un passo verso Laura e poi le poggiò i palmi sul capo. Dave guardò, incantato, Amber che dava da succhiare i suoi seni alla bocca affamata di Laura che, incapace di trattenersi oltre, cominciò ad accarezzare la pancia e le cosce della ragazza. Amber scivolò sulle ginocchia e iniziò a sbottonare la camicia di Lura, rivelando un reggiseno nero di pizzo e molta pelle liscia. Come per magia, la giacca e la camicia di Laura sparirono, e Amber cercò di slacciarle il reggiseno. Quando riuscì ad aprirlo, Amber spinse Laura con la schiena sul letto e le succhiò i capezzoli rigidi.

Dave guardò le due donne che si toccavano vogliose, e rimase incantato davanti a quella visione. Il corpo di Laura era decisamente meglio da nudo piuttosto che coperto dagli abiti da lavoro, e la bellezza di Amber era esaltata dalla lussuria che la stava travolgendo. Le gambe di Laura si spalancarono e Amber si tuffò tra di loro, muovendo come una matta la lingua. I gemiti delle donne continuavano a crescere, e sembrava esserci una gara per vedere chi riusciva a venire prima. Quando le due donne si spostarono nella posizione a sessantanove, Dave non riuscì più a stare fermo a guardare. Timidamente tese una mano e toccò la pelle liscia del culo di Amber, e il suo cazzo sobbalzò a quel contatto bollente. Amber non disse una parola e continuò a divorare la figa di Laura quasi ferocemente. Le due donne erano sperse nel loro piccolo mondo, e stranamente a Dave non importava. Tirò fuori il cazzo e se lo accarezzò lentamente, deciso a godersi il primo atto sessuale che coinvolgesse qualcuno di diverso da lui e Jill che avesse mai visto dal vivo. I gemiti e gli ansimi delle due salivano sempre di più e lui ebbe paura di venire insieme a loro, ma con un po’ di controllo, riuscì a trattenersi.

Compralo su Amazon

Compralo su Barnes & Noble

Compralo su Smashwords

Compralo su Kobo



Leave a Reply

Share this Page

Like our content?  Share it with the world.

Facebook
Twitter
Google+
Pinterest
Linkedin0
DiggDigg0
Tumblr0
Stumbleupon0
Reddit0
Delicious0
E-mail
Blogger0