Il Dominio delle Escort: Un’Avventura Erotica BDSM

dominatrix

Un giovane uomo decide che vuole realizzare la sua fantasia di essere dominato da due donne e assume due escort per farlo, ma ottiene molto più di quello che si aspettava, quando due ragazze arroganti entrano nella sua casa e travolgono la sua vita. Le due ragazze spogliano, sculacciano e usano l’uomo come uno schiavo del piacere per farsi portare all’orgasmo, prima di cavalcarlo e dargli ciò che vuole.

Questa è una breve storia erotica esplicita di circa 5,000 parole. Contiene linguaggio grafico e tematiche sessuali. È scritta per adulti interessati a questo genere di materiale, e in luoghi dove la sua vendita non viola le leggi locali.

Estratto:

“Il tuo sogno si è avverato?” Lo prese e in giro e lo schiaffeggiò leggermente.

John stava cercando di fare respiri profondi mentre il dolore di quell’attacco al suo sedere si acquietò leggermente. Si era trasformato in un bruciore pulsante, basso ma continuo, ma sospettò che il peggio dovesse ancora arrivare quando la ragazza mora gli si avvicinò nuovamente alle spalle. Gli tese per strizzargli gentilmente la natiche sode. “Non sono sicura che abbiamo punito a sufficienza questo bel culetto,” disse. Girò attorno a John e si fermò di fianco alla bionda, poi si abbassò e gli prese strettamente il membro, usandolo per tirarlo fino al divano. Lo spinse sul bracciolo in modo che la parte superiore del suo corpo fosse appoggiata al cuscino. Lo lasciò in un’altra posizione nella quale il suo sedere era di nuovo per aria, completamente esposto. John sapeva che le ragazze non gli avrebbero mostrato alcuna pietà. La mora attraversò la stanza per andare a prendere una borsa che aveva portato con sé e si inginocchiò ad aprirla. Vi infilò dentro una mano e sorrise quando le sue dita si chiusero intorno a delle canne rosse di acrilico. Tirandole fuori si rialzò e tornò dall’amica per passargliene una e tenersene un’altra. Arrivata davanti al divano, colpì improvvisamente il cuscino proprio di fronte al viso di John. Il rumore fragoroso della canna sul cuscino del divano lo fece quasi saltare e i suoi occhi si spalancarono mentre la osservava. ‘Oh merda,’ pensò, ‘questo farà male,’ ma l’idea servì solo ad aumentare il suo desiderio, così chiuse gli occhi e aspettò. La sua ansia cresceva sempre più mentre aspettava, ma dopo poco un colpo violento gli atterrò sulle natiche e lo fece contorcere sul cuscino. Il suo urlo di dolore risuonò nella stanza, accompagnato dalle risate delle ragazze.

Compralo su Amazon

Compralo su Barnes & Noble

Compralo su Smashwords

Compralo su Kobo



Leave a Reply

Share this Page

Like our content?  Share it with the world.

Facebook
Twitter
Google+
Pinterest
Linkedin0
DiggDigg0
Tumblr0
Stumbleupon0
Reddit0
Delicious0
E-mail
Blogger0